• Spezzando la sua Parola

    LA PREGHIERA TRASFORMA LA VITA E LA RENDE FELICE

    Riflessione sulla liturgia della Parola di monsignor Ermanno Raimondo XXX Domenica del Tempo Ordinario  10/27/2019 – Anno (C) (Letture: Siracide 35, 15b-17.20-22a; Salmo 33; 2 Timoteo 4,6-8.16-18; Luca 18, 9-14) Anche la Parola di questa domenica ci porta a riflettere sulla preghiera. Domenica scorsa la liturgia ci ha presentato due esempi di preghiera: quella di Mosè e quella della vedova importuna. Oggi richiama la nostra attenzione sull’atteggiamento che dobbiamo assumere nella preghiera: metterci davanti a Dio con la verità di noi stessi. E qual è la verità di noi stessi? Che siamo dei poveri peccatori, tutti. Una condizione che non da tutti viene espressa nella preghiera, come dimostra la parabola…

    Commenti disabilitati su LA PREGHIERA TRASFORMA LA VITA E LA RENDE FELICE
  • Spezzando la sua Parola

    LA FORZA DELLA PREGHIERA

    Riflessione sulla liturgia della Parola di monsignor Ermanno Raimondo XXIX Domenica del Tempo Ordinario  10/20/2019 – Anno (C) (Letture: Esodo 17, 8-13; Salmo 120; 2 Timoteo 3, 14 – 4, 2; Luca 18, 1-8) Oggi la liturgia parla della preghiera e dell’atteggiamento che dobbiamo assumere quando preghiamo. La preghiera è un grande bene che abbiamo e possiamo portare al mondo. Mi piace riportare, tra le tante, solo la testimonianza di un grande uomo politico, Giorgio La Pira, dichiarato dalla Chiesa Servo di Dio. Nell’imminenza delle elezioni politiche del 1958 scriveva a Pio XII: “La mia vocazione è misurata dall’orazione, dalla meditazione e dallo studio … ma se devo restare nell’agone…

    Commenti disabilitati su LA FORZA DELLA PREGHIERA
  • Spezzando la sua Parola

    SALVEZZA E GRATITUDINE

    Riflessione sulla liturgia della Parola di monsignor Ermanno Raimondo XXVIII Domenica del Tempo Ordinario  10/13/2019 – Anno (C) (Letture: 2 Re 5, 14-17; Salmo 97; 2 Timoteo 2, 8-13; Luca 17, 11-19) Quanti insegnamenti nell’episodio dell’incontro di Gesù con i dieci lebbrosi narrato nel Vangelo di oggi! Il primo insegnamento è la vicinanza al malato. Nell’antico Israele il lebbroso era un emarginato, condannato all’isolamento e alla vergogna, perché la malattia che l’aveva colpito non solo era qualcosa di ripugnante, ma era anche ritenuta un castigo di Dio per i gravi peccati da lui commessi. Per questo era costretto a stare fuori del villaggio in zone isolate in modo da non…

    Commenti disabilitati su SALVEZZA E GRATITUDINE
  • Spezzando la sua Parola

    SERVI INUTILI

    Riflessione sulla liturgia della Parola di monsignor Ermanno Raimondo XXVII Domenica del Tempo Ordinario  10/6/2019 – Anno (C) (Letture: Abacuc 1,2-3; 2, 2-4; Salmo 94; 2 Timoteo 1,6-8.13-14; Luca 17, 5-10) La liturgia, oggi, ci fa chiedere al Signore, con le parole dei primi discepoli, di “accrescere la nostra fede”, perché anche noi, come loro, siamo “gente di poca fede” (Matteo 8,26), incapaci di accettare radicalmente le proposte evangeliche: totale distacco dalle ricchezze (Luca 16,13), perdono senza misura (17,4). La fede è il tema su cui si concentra la liturgia di oggi e della prossima domenica. Gesù affronta il tema ricorrendo a due immagini: l’immagine del granello di senape e…

    Commenti disabilitati su SERVI INUTILI